Lavorare a Dubai

Dubai è una città ricca di opportunità, aperta alle novità e alle proposte lavorative intraprendenti. Tantissimi giovani e non hanno deciso di tentare la fortuna a Dubai, riuscendo spesso a trovare lavoro in poco tempo.

Nonostante le opinioni e le idee discordanti, sono diversi i motivi che potrebbero spingere a cercare lavoro a Dubai: in questo articolo si cercherà di definire gli effettivi vantaggi offerti dalla moderna città degli Emirati Arabi e di fornire consigli utili per entrare nel mondo del lavoro a Dubai.

Perché lavorare a Dubai?

Questa incredibile città degli Emirati Arabi Uniti va di pari passo con la crescita industriale e tecnologica. L’innovazione è una parte integrante dello spirito di Dubai e, in quanto tale, richiede continua manodopera.

Le offerte di lavoro non tardano mai ad arrivare, così come le opportunità di business. Le aziende e le organizzazioni sono alla continua ricerca di lavoratori ed esperti, capaci di portare il proprio contributo e proporre nuove idee.

Vivere a Dubai significa anche adattarsi ai ritmi veloci della città, che è impegnata in una produzione costante capace di interessare tutti i settori, a prescindere dal campo di riferimento.

Il turismo resta la principale fonte di guadagno, oltre che uno dei modi più semplici per trovare annunci di lavoro nella città. Uno dei quartieri più amati dai visitatori, ovvero Dubai Internet City, ne è la dimostrazione lampante. Gli Emirati Arabi puntano sempre di più a sorprendere l’osservatore, trasportandolo in una nuova realtà.

Trasferirsi all’estero

Spostarsi all’estero per lavoro è sempre un passo molto importante, e a molte persone sembra complicato lasciare il proprio paese ed iniziare a vivere e lavorare a Dubai. Non c’è dubbio che la quotidianità di una persona possa cambiare, ma questo non significa che non ci sarà modo di trovare un nuovo equilibrio.

Nonostante il pensiero di tanti, Dubai è estremamente ospitale. A livello interpersonale e lavorativo uomini e donne vengono trattati esattamente allo stesso modo, senza troppe differenze. Una volta sdoganati i pregiudizi su questo paese, trovare un impiego con sede a Dubai può aprire a moltissime nuove occasioni, sia sul piano personale che lavorativo.

Cosa serve per lavorare a Dubai

Come prima cosa per poter trovare un impiego a Dubai è necessario un visto o un permesso di lavoro, che prende il nome di “labour card”: lo scopo di questo visto è quello di dimostrare le intenzioni dei lavoratori: professionisti o principianti alla ricerca di lavoro.

Il lato positivo è che si ha diritto al visto non per soli 30 giorni o un mese, come spesso succede in altri paesi, ma addirittura per tre anni. Gli Emirati Arabi danno la possibilità di sperimentare e di utilizzare più tempo per trovare un lavoro nell’ambito che più si desidera.

È anche possibile cambiare paese e aprire una nuova attività, investendo nella potenza economica di Dubai e nelle infinite possibilità di guadagno che può offrire. È chiaro che in questo caso sarò necessario lavorare di più, ma alla fine ne sarà valsa la pena.

Trovare lavoro a Dubai

Ecco qualche consiglio utile da sfruttare durante le prime ricerche, qualche piccolo consiglio utile a colpire un futuro datore di lavoro e qualche consiglio specifico per italiani.

Innanzitutto, per poter lavorare a Dubai è necessario essere in grado di parlare perfettamente la lingua inglese. Più è alto il livello di inglese, più è probabile che si otterranno dei riconoscimenti da parte del datore di lavoro. Siccome la città è ricca di turisti che spesso parlano inglese, è bene essere in grado di rivolgersi a loro con disinvoltura.

Gli anni di esperienza determinano molto il numero di lavori possibili: i professionisti sono più propensi a raggiungere stipendi vantaggiosi e di alto livello, che combaciano con le loro abilità.

In linea generale, lo stipendio medio di chi lavora a Dubai non è molto diverso rispetto a quello che registrano gli italiani in euro. A seconda della zona e delle responsabilità associate alla professione, il guadagno può aumentare o diminuire, come succede in tutto il mondo.

Conclusioni

Cercare opportunità di lavoro a Dubai, oppure investire nella città del Golfo Persico, può costituire un buon punto di partenza per migliorare la propria attività e se stessi. Impegno e costanza possono far ottenere risultati inattesi, e la sperimentazione e la ricerca porteranno guadagni maggiori rispetto alla media, consentendo alle aziende di crescere professionalmente.