Burj Khalifa

Burj Khalifa a Dubai, il grattacielo più alto del mondo: un’opera unica per eleganza e tecnologia

La sommità della guglia del Burj Khalifa raggiunge gli 829 metri: 160 piani che si stagliano verso il cielo di Dubai, a formare il più alto edificio mai edificato dall’uomo. Una costruzione unica nel suo genere, che supera di ben 300 metri l’altezza della Torre Taipei 101, che per lungo tempo ha detenuto questo primato.

Ma il Burj Khalifa non è solamente questo: è una costruzione completata a tempo di record, dal 2004 al 2009, che è diventata rapidamente un simbolo della grandezza e delle capacità tecniche dell’uomo, trasformandosi anche in una sfida, almeno in termini di importanza, alle grandi capitali dell’America e dell’Asia.

L’architettura del Burj Khalifa

Dubai è una metropoli dal fascino unico, anche perché sembra sempre sospesa fra tradizione e innovazione, e non sarebbe potuto essere diverso per il simbolo della città.

Le avanzate tecniche di progettazione e costruzione hanno permesso di utilizzare una quantità limitata di acciaio (la metà di quello richiesto per costruire l’Empire State Building, che è alto “solo” 443 metri), ottenendo una forma che ricorda, anche se modernizza, quella del classico minareto.

La pianta ad Y che ne deriva (ispirata all’Hymenocallis, un fiore del deserto) si mostra la più adatta a rendere gli interni del grattacielo perfetti per ospitare hotel, uffici e appartamenti di lusso.

La sicurezza del Burj Khalifa

Davanti a una costruzione così imponente è quasi scontato domandarsi se l’edificio sia sicuro. La risposta è: assolutamente sì.

La più moderna tecnologia è stata sfruttata al massimo nella costruzione del Burj Khalifa, comprese oltre 40 prove svolte nella galleria del vento per studiare gli effetti che il vento e il clima possono avere sulle strutture e sugli occupanti del grattacielo, in modo da eliminare qualsiasi rischio.

Design e lusso per gli interni del Burj Khalifa

Tale stile e tecnologia trovano una corrispondenza con un interior design di altissimo livello. I materiali scelti per gli interni sono il vetro, l’acciaio inossidabile di alta qualità e le pietre scure, insieme a preziose finiture in argento, travertino per i pavimenti e stucco veneziano per i decori delle pareti. Si sente chiaramente l’ispirazione della cultura locale, immersa nell’incredibile lusso della struttura.

I piani compresi tra il 19 e il 108 ospitano una serie di appartamenti privati esclusivi, di varie metrature, caratterizzati da finiture di lusso e dagli ultimi ritrovati della domotica: scegliere uno di questi appartamenti rappresenta la possibilità di vivere in uno dei luoghi più importanti e affascinanti del mondo, circondati dalla bellezza e da tutti i comfort.

Sono moltissimi i servizi offerti, ma tra tutti spiccano i ristoranti (come l’esclusivo ristorante At.Mosphere, in cui gustare piatti gourmet a più di 400 metri d’altezza) e le terrazze panoramiche. Al 148 piano si trova At The Top Sky, una delle terrazze panoramiche più alte del mondo, da cui è possibile osservare il panorama di Dubai grazie a un cannocchiale elettronico con annesso schermo LCD.

Comunque lo si osservi il panorama è eccezionale, soprattutto alla luce del tramonto, quando Dubai splende come una stella nel deserto.