Economia di Dubai: Uno Sguardo Approfondito

Dopo 12 mesi difficili in cui l’industria del petrolio in calo e la pandemia di coronavirus hanno inflitto danni significativi alla sua economia, Dubai spera in una forte ripresa quest’anno. Gli accordi appena firmati hanno già accelerato un afflusso di circa 50.000 turisti israeliani.

Oltre a questi segnali incoraggianti, il governo degli Emirati Arabi Uniti ha anche intrapreso una revisione del suo quadro giuridico.

Convincere oggi gli occidentali che le riforme costituiscono più di una semplice vetrina sarà la chiave principale del successo internazionale di queste iniziative.

Cambiamenti radicali a Dubai e negli Emirati Arabi Uniti: come cambia il golfo persico?

Nella realtà saudita, prima delle riforme introdotte a novembre, era illegale per chiunque acquistare alcolici nel paese senza una licenza – solo i residenti potevano farlo – quindi tutti i turisti che bevevano stavano infrangendo la legge. La convivenza prima del matrimonio era bandita e le vittime di stupro potevano essere condannate per adulterio. Le rigide leggi venivano applicate raramente dalle autorità del territorio, cosa che induceva sia gli espatriati che i turisti a un falso senso di sicurezza.

Gli Emirati Arabi Uniti sperano chiaramente che le principali critiche al loro sistema giudiziario siano un ricordo del passato, dopo aver allentato le regole draconiane nel tentativo di rendere la regione più attraente per i lavoratori, gli espatriati e gli investitori. Il consumo di alcol e la convivenza prematrimoniale sono stati depenalizzati, mentre sono state introdotte sanzioni più severe per molestie sessuali e abusi domestici. Inoltre, i milioni di dollari investiti dalla popolazione con un certo reddito, si traducono in una grande opportunità per accedere alle riserve di benessere di questo luogo.

L’economia di Dubai e Abu Dhabi e i risvolti in tutto il Paese

Ciò ha spianato la strada alla città per essere una delle prime realtà a riaprire gradualmente i suoi mercati e le sue attività. Il governo di Dubai è stato un pioniere nel lanciare iniziative per superare le sfide affrontate da individui e imprese, che hanno avuto un significativo impatto positivo sulla riduzione dell’impatto economico della pandemia.

Naturalmente, c’è stata una certa contrazione del mercato locale, a causa di progetti di costruzione in fase di stallo, e un drastico calo di hotel e ristoranti, ma nel complesso, Dubai è riuscita a spingere la sua economica rispetto al passato ed è in buona posizione per il prossimo anno.

Tenendo a mente tutti questi fattori, la stima sull’economia di Dubai per il 2021 è una accelerazione del 4%. Rassicurando gli investitori stranieri sull’integrità e sulla crescita del PIL pro capite della nazione, le persone che vogliono investire in un appartamento a Dubai non possono che cogliere in questo settore l’opportunità senza precedenti di cambiamento radicale delle abitudini delle popolazioni del golfo persico. 

Gli investitori e i paesi emirati hanno un’occasione d’oro per essere protagonisti nel mondo post crisi covid. Tutto potrebbe essere concretizzato con l’investimento su un appartamento oppure con il trasferimento della propria vita a Dubai, ora che il paese si è aperto alla civiltà dell’Occidente ed è sempre più vicino alle nostre abitudini e tradizioni. 

Conclusioni

I miliardi di dollari investiti dagli sceicchi negli ultimi tempi a Dubai e – in generale – in tutti gli United Arab Emirates, si sono tradotti in notevoli opportunità per gli investitori di tutto il mondo e, in particolare, per chi proviene da Occidente.

L’economia di Abu Dhabi e Dubai e degli altri emirati non è più basata unicamente sul petrolio, ma le città rappresentano un centro commerciale per il turismo, per la crescita, per il commercio e per i trasporti. Insomma, i Sette Emirati rappresentano una perla del Medio Oriente e un importante centro da tenere realmente in considerazione per gli investimenti in immobili e appartamenti.

Salvatore Leggiero
Latest posts by Salvatore Leggiero (see all)