Donne a Dubai ed Emirati 

Dubai è un luogo dove sembra che tutto diventi possibile. Qui ci sono gli hotel più lussuosi del mondo e, per scardinare i pregiudizi, è possibile dire fin da subito che è una delle migliori destinazioni di viaggio sia per uomini che per donne che intendano viaggiare con le amiche, con il partner o da sole.

A Dubai, come in tutti gli Emirati Arabi, la religione di stato è l’Islam, tuttavia qui la mentalità è molto aperta e se le donne locali hanno particolari canoni sull’abbigliamento che possono indossare, per le donne occidentali non sono previste particolari leggi da rispettare, e sono libere di vestire come vogliono senza la paura di ricevere una multa. Questo vuol dire che potranno uscire senza indossare veli o burqa.

Le donne che vivono a Dubai rispetto a tutti gli altri paesi del Medio Oriente hanno maggiori libertà e una vita pubblica attiva, senza troppe restrizioni sui comportamenti da tenere.

Dubai e più in generale gli Emirati Arabi hanno molto a cuore la loro posizione preminente nel turismo internazionale ed è per questo che una donna che si muove per una città che è considerata la capitale dell’innovazione e della tecnologia può sentirsi al sicuro a qualsiasi ora del giorno e della notte. 

Esiste per esempio un servizio di taxi detto ladies taxi, auto molto eleganti e di colore rosa, riservate per l’appunto alle donne e alle famiglie dove sarà possibile viaggiare in totale sicurezza e con conducente donna a qualsiasi ora del giorno o della notte secondo le proprie preferenze.

Il mondo del lavoro femminile a Dubai

Vivere e lavorare a Dubai ha diversi vantaggi anche a livello economico, come ad esempio stipendi più alti e la mancanza di tasse: l’economia è costantemente in crescita e il tasso di disoccupazione a Dubai è uno dei più bassi del mondo.

Donne straniere residenti a Dubai trovano facilmente impiego in settori come quello dei servizi: medici, avvocati, PR, infermiere, insegnanti, hostess per compagnie aeree nazionali e non. Ma anche le donne arabe stanno pian piano entrando a far parte del mercato del lavoro di Dubai.

Da una parte è vero che negli Emirati Arabi la maggior parte degli imprenditori sono uomini, ma a Dubai recentemente si vede un aumento del numero di donne imprenditrici. Proprio per questo motivo nella città si sta dando vita a molte iniziative proprie per sostenere le donne imprenditrici.

Ci sono ancora diverse difficoltà, ma è innegabile che a Dubai si stia assistendo ad un cambio di rotta per quanto riguarda il lavoro femminile, il che risulta ancora più attrattivo per chi è interessato ad investire ad Dubai.

Alcune regole da rispettare per la cultura araba

Il vestiario femminile, sebbene non presenti particolari restrizioni, cerca di prevedere che spalle e ginocchia siano sempre coperte, specialmente all’interno di centri commerciali e di luoghi dove sono presenti molte persone.

Uomini e donne non possono girare per strada a torso scoperto, e questa restrizione, come avviene anche in alcune cittadine di mare italiane, viene presa per preservare un certo tipo di decoro legato principalmente all’estetica e al rispetto che alla religione. In spiaggia viene vietato il topless, ma sono ammessi tutti i tipi di bikini. 

Per quanto riguarda il consumo di alcolici per le ragazze e i ragazzi occidentali non esistono restrizioni e sarà possibile trovare alcolici in qualsiasi menu di ristoranti e bar. La sola e unica differenza consiste nel fatto che non è permesso bere in strada, in quanto questo potrebbe prevedere ammonimenti e sanzioni.

Il venerdì è giorno di preghiera a Dubai e negli Emirati Arabi ed è per questo che è ammesso accedere solo alle spiagge degli hotel e non a quelle pubbliche.

Conclusione

Dubai e Abu Dhabi sono città internazionali e turistiche: una donna, che sia sposata o single, non dovrà preoccuparsi di cosa indossare o di dover fare a meno di qualcosa che desidera per via di una cultura diversa dalla propria.

Nonostante questo, come in qualsiasi paese del mondo, ci sono regole che riguardano diversi aspetti della vita quotidiana e che vanno necessariamente rispettate.

Salvatore Leggiero
Latest posts by Salvatore Leggiero (see all)